Manuale

1 Introduzione

Il pagaiergometro RiverRunner II nasce dall'esperienza e dai suggerimenti raccolti dalla precedente versione RiverRunner.

Il nuovo RiverRunner II si contraddistingue per il moderno design ergonomico e per il controllo digitale della potenza di allenamento.

L’atleta, principiante o professionista, prova la sensazione di “contatto” con la resistenza inerziale caratteristica dell’acqua.

Con l’implementazione della nuova piattaforma firmware, sono state migliorate la grafica e la memorizzazione dei parametri acquisiti, oltre all’aggiunta dell’esclusiva modalità di gara che permette di organizzare delle vere e proprie competizioni tra i diversi atleti, collegando in rete locale più pagaiergometri e configurando a piacere tempistiche e distanze.

Le performance del nuovo RiverRunner II consentono a preparatori e medici sportivi, l’esclusivo vantaggio di pianificare scientificamente la crescita professionale dell’atleta, esaltando le potenzialità individuali e migliorandone le prestazioni in allenamento.

Alla registrazione su USB dei dati di allenamento, è stata aggiunta l’utilità di comparazione dei risultati tra i diversi atleti, con l’opzione di stampa estesa fino ad dieci fogli formato A4.

Tale caratteristica permette all'allenatore di controllare l'andamento della preparazione dell'atleta senza essere costretto a presenziare a tutti gli allenamenti. Ognuno può eseguire i propri allenamenti, registrarli e inviarli (anche via mail) all'allenatore o a un ente superiore (federazione o altro) che potrà valutare obiettivamente il lavoro svolto.

Questo manuale descrive le funzionalità e le caratteristiche di questa macchina, sia per l'uso dell'atleta che dell'allenatore.

2 Caratteristiche tecniche

2.1 Controllo dell'interfaccia

Tutta l'interfaccia viene controllata dalla manopola presente vicino al seggiolino.
La manopola può essere ruotata a destra, a sinistra e essere premuta. In generale la rotazione corrisponde alla selezione o modifica dei parametri a monitor, mentre la pressione indica una conferma.

2.2 Analisi della potenza erogata

Durante gli allenamenti (ad esclusione della modalità di gara) è possibile monitorare la potenza erogata dalle singole braccia. Quando la pagaiata è a regime si potranno notare due curve sullo schermo, una rossa e una verde. La rossa corrisponde al braccio sinistro, la verde a quello destro. Una pagaiata equilibrata dovrebbe vedere le due curve sovrapporsi il più possibile.

2.3 Cardio-frequenzimetro

È possibile utilizzare un cardio-frequenzimetro per la registrazione dei dati biometrici cardiaci. Il ricevitore installato sul pagaiergometro è un Polar compatibile. Ogni fascia o trasmettitore compatibile Polar dovrebbe essere riconosciuto senza problemi.
Al fine di migliorare la ricezione si consiglia di agganciare il ricevitore all'atleta tramite la clip fornita in dotazione.
In tutti gli allenamenti (ad esclusione della gara) è possibile impostare una soglia minima e una soglia massima. Se l'atleta indossa un trasmettitore, lo strumento memorizzerà l'andamento del battito per tutto il periodo dell'allenamento. Nel riassunto dei dati, al termine, verrà indicata la percentuale di tempo durante la quale il battito è stato sotto soglia minima, quella sopra soglia massima e quella intermedia. Tutte queste informazioni vengono registrate insieme ai dati relativi alla potenza.

2.4 Freno fluidodinamico

Il freno del pagaiergometro è basato sul flusso d'aria generato dal volano interno. Similmente all'acqua, presenta una resistenza ad andamento quadratico con la velocità, per variare il flusso è sufficiente modificare la sezione del percorso dello stesso. Il pagaiergometro RiverRunner II esegue questa operazione aprendo e chiudendo la serranda laterale. Tale operazione è completamente automatizzata, il dispositivo muove la serranda in base al freno impostato durante l'allenamento o la gara.

2.4.1 Il freno

Il freno viene gestito come un parametro variabile tra lo 0% e il 100%. Tale valore può essere impostato per gli allenamenti sulla distanza e sul tempo. Chi crea la gara può impostare il valore del freno. Tale condizione verrà automaticamente replicata su tutti i dispositivi che si connetteranno per partecipare. Di conseguenza, il freno non può essere impostato da chi partecipa ad una gara.

2.4.2 Il modificatore

I programmi incrementale e lavoro/riposo per loro natura hanno diversi livelli di freno. Tutti gli step sono impostati durante la creazione di un programma. È possibile, tuttavia, variare globalmente i settaggi usando il modificatore. Esso indica con che percentuale vengono variati i livelli di freno. Se, ad esempio, si sono programmati i seguenti livelli di freno

1. 20%
2. 40%
3. 60%

e si imposta un modificatore pari a 0, l'allenamento si svolgerà con quei valori, ma se si imposta un valore pari a 0.5, questi

1. 20% → 18%
2. 40% → 36%
3. 60% → 54%

La gestione del modificatore permette di eseguire sempre lo stesso programma, ma in forma più o meno leggera.
In ogni caso il valore del freno non può mai ridursi sotto lo 0% o superare il 100%.

2.5 Registrazione su chiave USB

La chiave USB permette numerose funzioni. La principale prevede la registrazione degli allenamenti eseguiti. Alla fine di ogni allenamento è possibile salvare i dati raccolti per analizzarli nel dettaglio in un secondo momento.
Un'altra funzione della chiave USB è di tenere traccia delle configurazioni degli allenamenti dell'atleta. I programmi di lavoro/riposo, incrementali, distanza e tempo vengono memorizzati su chiavetta, in questo modo anche cambiando pagaiergometro, l'atleta ritrova i suoi programmi e configurazioni.
Le chiavi USB allenatore, infine, permettono di agire sui parametri della macchina. Tali configurazioni sono da modificarsi solo nel caso si sia completamente sicuri di cosa si stia facendo, in quanto possono pregiudicare il corretto funzionamento del sistema. Per evitare modifiche accidentali, solo le chiavi allenatore possono raggiungere i menù di configurazione.

3 Avvio e spegnimento

Per avviare il pagaiergometro RiverRunner II è sufficiente alimentarlo con l'apposito trasformatore fornito in dotazione. Dopo qualche istante comparirà la schermata di presentazione con indicata la versione firmware. Come indicato a monitor premere la manopola per iniziare. È possibile spegnere in qualsiasi istante lo strumento semplicemente togliendo l'alimentazione. È importante tuttavia non spegnerlo durante la scrittura su chiavetta USB o l'aggiornamento firmware.

4 Interfaccia utente

All'avvio, la schermata principale appare come sopra. In alto al centro è indicato il numero del pagaiergometro. Tale valore è importante nelle fasi di preparazione di una gara. Ogni strumento deve avere un valore diverso, il server crea la gara e dichiara agli altri atleti il numero del suo pagaiergometro. Gli altri partecipanti eseguono una connessione a questo numero.
Al centro è possibile vedere la data e l'ora del pagaiergometro. Al fine di mantenere coerenti i dati degli allenamenti salvati su chiavetta, si consiglia di tenere sempre allineata la data a quella reale.
Nel blocco centrale è possibile selezionare il tipo di allenamento e modificarne i parametri.
Successivamente sono presenti i dati di soglia del cardiofrequenzimetro. Tutti gli allenamenti, ad eccezione delle gare, prevedono un valore massimo e minimo di battiti per minuto.
In base al tipo di allenamento selezionato, è possibile vedere il livello del freno o del modificatore.
I programmi a tempo, distanza e le gare hanno la possibilità di impostare il freno.
I programmi incrementale e lavoro/riposo hanno la gestione del modificatore.
In basso al centro è presente la lettura del cardiofrequenzimetro. Vicino ad esso compare un tempo. Esso si riferisce al lasso di tempo passato dalla fine dell'allenamento. È così possibile monitorare l'andamento dei battiti dell'alteta al temine della sessione, verificando il tempo di recupero del fisico.

4.1 Dati riassuntivi degli allenamenti

Al termine di ogni allenamento, ad eccezione delle gare, viene presentata una schermata che riassume l'attività appena conclusa.
Il grafico in alto permette di vedere l'andamento della potenza, della velocità e del battito cardiaco. Per passare da una visualizzazione ad un'altra selezionare il simbolo del grafico e premere la manopola.
Da questa pagina è possibile salvare i dati. Assicurarsi di avere la chiave USB inserita e premere sul simbolo relativo. Al termina del salvataggio appare una scritta di conferma.

4.2 Allenamenti

In questo paragrafo sono descritti i tipi di allenamento disponibili. Per ogni allenamento è riportata la pagina di configurazione e di allenamento stesso. Al termine tutti gli allenamenti presentano la stessa pagina di riassunto dati, come descritta in precedenza. I tipi di allenamento disponibili sono:

• Allenamento sulla distanza
• Allenamento sul tempo
• Allenamento incrementale
• Allenamento lavoro/riposo
• Gara (crea)
• Gara (partecipa)

4.2.1 Allenamento sulla distanza

4.2.1.1 Configurazione

L'allenamento sulla distanza permette di definire i metri da percorrere. È possibile definire i livelli di cardio-frequenzimetro(minimo e massimo) e il freno.

4.2.1.2 Allenamento

Durante l'allenamento è possibile osservare tutti i parametri in tempo reale. Al centro è riportata la distanza ancora da percorrere.
I dati disponibili sono:

• Distanza. La distanza percorsa.
• Velocità. La velocità attuale dell'atleta.
• Tempo. Il tempo trascorso.
• Colpi/minuti. Media dei colpi al minuto attuali (calcolati sugli ultimi secondi).
• Watt. Potenza erogata.
• Bpm. Battiti al minuto. Se sono sotto la soglia minima stabilita la scritta risulta verde, tra la soglia minima e quella massima è blu, oltre la massima è rossa.
• Media sui 500. Tempo stimato per percorrere i 500 metri alla velocità attuale.
• Media sui 1000. Tempo stimato per percorrere i 1000 metri alla velocità attuale.

4.2.2 Allenamento sul tempo

4.2.2.1 Configurazione

L'allenamento sul tempo permette di definire quanto deve durare la sessione. E' possibile definire i livelli di cardiofrequenzimetro (minimo e massimo) e il freno.

4.2.2.2 Allenamento

Durante l'allenamento è possibile osservare tutti i parametri in tempo reale. Al centro della schermata è riportato il tempo che deve ancora trascorrere.
I dati disponibili sono:

• Distanza. La distanza percorsa.
• Velocità. La velocità attuale dell'atleta.
• Tempo. Il tempo trascorso.
• Colpi/minuti. Media dei colpi al minuto attuali(calcolati sugli ultimi secondi)
• Watt. Potenza erogata
• Bpm. Battiti al minuto. Se sono sotto la soglia minima stabilita la scritta risulta verde, tra la soglia minima e quella massima è blu, oltre la massima è rossa.
• Media sui 500. Tempo stimato per percorrere i 500 metri alla velocità attuale.
• Media sui 1000. Tempo stimato per percorrere i 1000metri alla velocità attuale.

4.2.3 Allenamento incrementale

4.2.3.1 Configurazione

L'allenamento incrementale permette di definire una serie di passi, indicandone il setpoint da mantenere per un determinato periodo di tempo.
È possibile definire setpoint sia in base alla potenza da erogare o alla velocità da mantenere. Anche in questo tipo di allenamento è possibile indicare le soglie (minima e massima) relative al cardio-frequenzimentro.
Le colonne del programma sono le seguenti:

• Passo. Indica il passo dell'allenamento.
• Inizio. Indica dopo quanto tempo dall'inizio del programma partirà quel passo.
• Durata. Indica la durata del passo del programma.
• SetPoint. Setpoint da mantenere durante il passo.
• Freno. Freno che il pagaiergometro applica durante il passo di programma.

Per programmare i passi seguire i seguenti passaggi:

1. posizionarsi sulla durata
2. premere la manopola e ruotare per impostare il parametro di durata
3. premere ancora per confermare, il parametro successivo viene automaticamente selezionato
4. ruotare la manopola per impostare il valore di setpoint
5. premere per confermare, il parametro successivo viene automaticamente selezionato
6. ruotare la manopola per impostare il valore di freno
7. premere per confermare, viene aggiunta una riga e si può così programmare un altro passo
8. per terminare la programmazione, una volta posizionati sulla durata, portare il valore a zero e premere per confermare

Dopo aver impostato un programma è possibile modificarlo posizionandosi sulla prima colonna, premere per confermare e ruotare la manopola fino a selezionare la riga da modificare. Dopo aver premuto ancora, è necessario posizionarsi sul parametro da modificare e selezionarlo.
In questo modo è possibile aggiungere passi ad un programma già esistente, ma anche tagliarlo. Se si pone la durata a zero, il programma terminerà al passo precedente.

4.2.3.2 Allenamento

Durante l'allenamento è possibile osservare tutti i parametri in tempo reale. Al centro sono riportati il passo del programma in esecuzione, il setpoint da mantenere e il tempo rimanente per il passo attuale.
Il cursore in basso al centro è utile per mantenere il setpoint impostato. L'obiettivo è tenerlo al centro. Se si sposta a sinistra, l'atleta deve incrementare la potenza erogata, se si sposta a destra, l'atleta deve diminuirla.
I dati riportati sono:

• Velocità. La velocità attuale dell'atleta.
• Tempo. Il tempo trascorso.
• Colpi/minuti. Media dei colpi al minuto attuali(calcolati sugli ultimi secondi).
• Watt. Potenza erogata.
• Bpm. Battiti al minuto. Se sono sotto la soglia minima stabilita la scritta risulta verde, tra la soglia minima e quella massima è blu, oltre la massima è rossa.
• Freno. Livello del freno applicato a questo passo.
• Mod. Modificatore al freno.
• Passo. Passo attuale del programma.
• SetPoint. Setpoint da mantenere.
• Tempo. Tempo rimasto per l'attuale passo di programma.

4.2.4 Allenamento ciclo lavoro/riposo

4.2.4.1 Configurazione

L'allenamento lavoro/riposo permette di programmare una sequenza ciclica di lavoro alternato al riposo. Ad ogni coppia è possibile impostare un livello di freno.
In questo tipo di programma è possibile indicare le soglie minima e massima relative al cardio-frequenzimetro.
Le colonne del programma sono:

• Passo. Indica il passo dell'allenamento.
• Inizio. Indica dopo quanto tempo dall'inizio del programma partirà quel passo.
• Lavoro. Indica la durata della fase di lavoro.
• Riposo. Indica la durata della fase di riposo.
• Freno. Freno che il pagaiergometro applica durante il passo di programma.

Per programmare i passi seguire i seguenti passaggi:

1. posizionarsi sul lavoro
2. premere la manopola e ruotare per impostare il tempo
3. premere ancora per confermare, il parametro successivo viene automaticamente selezionato
4. ruotare la manopola per impostare il valore di riposo
5. premere per confermare, il parametro successivo viene automaticamente selezionato
6. ruotare la manopola per impostare il valore di freno
7. premere per confermare, viene aggiunta una riga e si può così programmare un altro passo
8. per terminare la programmazione, una volta posizionati sulla durata della fase di lavoro, portare il valore a zero e premere per confermare

Dopo aver impostato un programma è possibile modificarlo posizionandosi sulla prima colonna, premere per confermare e ruotare la manopola fino a selezionare la riga da modificare. Dopo aver premuto ancora, è necessario posizionarsi sul parametro da modificare e selezionarlo.
In questo modo è possibile aggiungere passi ad un programma già esistente, ma anche tagliarlo. Se si pone la durata della fase di lavoro a zero, il programma terminerà al passo precedente.

4.2.4.2 Allenamento

Durante l'allenamento è possibile osservare tutti i parametri in tempo reale. Al centro sono riportati il passo del programma in esecuzione, il tempo della fase di lavoro rimanente o quello della fase di riposo.
• Distanza. La distanza percorsa.
• Velocità. La velocità attuale dell'atleta.
• Tempo. Il tempo trascorso.
• Colpi/minuti. Media dei colpi al minuto attuali
(calcolati sugli ultimi secondi)
• Watt. Potenza erogata
• Bpm. Battiti al minuto. Se sono sotto la soglia minima stabilita la scritta risulta verde, tra la soglia minima e quella massima è blu, oltre la massima è rossa.
• Freno. Livello del freno applicato a questo passo.
• Mod. Modificatore al freno.
• Lavoro. Durante la fase di lavoro indica il tempo rimanente per il passaggio alla fase di riposo. Durante la fase di riposo la scritta scompare.
• Passo. Passo attuale del programma in esecuzione.
• Riposo. Durante la fase di riposo indica il tempo rimanente per il passaggio alla fase di riposo. Durante la fase di lavoro la scritta scompare.

4.3 Gara

Il pagaiergometro RiverRunner II permette una nuova modalità rispetto al modello precedente: la gara.
In una gara un pagaiergometro viene configurato come server (crea gara) e uno o più pagaiergometri si associano alla gara come client (partecipa gara).

4.3.1 Tipi di partecipanti

I partecipanti alla gara possono essere di diversi tipi: reali, a tempo e registrazioni.

4.3.1.1 Atleta reale

L'atleta reale è un pagaiergometro che si è connesso come client (gara partecipa). Un atleta reale può uscire dalla gara in qualunque momento premendo la manopola se non è il server di gara. Chi siede sul server deve attendere o la fine della gara o l'uscita di tutti gli atleti reali client.

4.3.1.2 Atleta virtuale a tempo

L'atleta virtuale a tempo è un atleta che impiegherà il tempo indicato per percorrere la distanza indicata. È possibile indicare un variazione su questo tempo (ad esempio +/-10 secondi) che renderà l'atleta virtuale meno prevedibile. Se non si vuole attivare questa caratteristica, indicare come variazione sul tempo 0 secondi.

4.3.1.3 Atleta registrato

Dopo ogni gara ogni atleta può registrare la propria performance. Con la chiavetta inserita è possibile caricare tale registrazione per gareggiare contro se stessi. Ovviamente è possibile gareggiare solo con registrazioni fatte su gare di pari distanza.

4.3.2 Creare una gara

Chi crea la gara ha la possibilità di decidere tutti i parametri relativi ad essa, compresi i partecipanti. Dopo aver avviato la gara non è possibile uscirne fino a quando è presente almeno un atleta reale. Se nessun atleta reale è presente, premendo la manopola si esce dalla gara.
Quando un atleta reale si aggancia al server, compare nella lista degli atleti.
La prima colonna indica la corsia di gara. Selezionandola e ruotando la manopola è possibile scambiare le corsie, in modo da posizionare gli atleti nel modo preferito.
La seconda colonna indica il tipo di atleta. Selezionando questa colonna è possibile eliminare un atleta dalla gara. Se l'atleta è reale, viene escluso dalla gara.
La terza colonna permette di selezionare un atleta a tempo, il valore indica quanti secondi impiegherà a completare la gara. La quarta colonna indica la variabilità sul tempo impostato. Per rendere meno prevedibile un atleta a tempo è possibile impostare un valore a questa colonna. Se, ad esempio, si imposta un tempo totale di 90 secondi e una variabilità di +/10 secondi, l'atleta potrebbe impiegare da 80 a 100 secondi per coprire lo spazio indicato.
L'ultima colonna riporta il nome dell'atleta reale o, selezionandola, la registrazione della gara da caricare. Per visualizzare una registrazione è necessario averne una registrata precedentemente e tenere inserita la chiave USB.
In basso è possibile impostare la distanza da percorrere e il freno da applicare durante la gara. Tale impostazione viene trasmessa a tutti i pagaiergometri client, in modo da avere una gara equilibrata tra tutti i partecipanti.

4.3.3 Partecipare ad una gara

Partecipare ad una gara significa collegarsi ad un server ed aspettare l'avvio della sessione. L'unico parametro da definire è il server a cui collegarsi. Se il dato è corretto, dopo la conferma, il sistema indicherà la corretta connessione. All'atleta non resterà che attendere l'avvio della gara.
È possibile uscire in ogni momento premendo la manopola di controllo.

4.3.3.1 L'avvio della gara

Quando la configurazione della gara è pronta, il server avvia la gara con l'icona in basso a destra.
Prima della gara vera e propria, appare una schermata riassuntiva. In essa sono indicati tutti i partecipanti, colorati di verde o rosso. Un atleta colorato di rosso indica che il volano della meccanica sta ancora ruotando. Per non favorire alcun partecipante il sistema attende che tutti i volani siano fermi prima di avviare il conto alla rovescia della gara. Quando tutti gli atleti hanno la meccanica ferma, la pagina attende qualche secondo e poi passa al conto alla rovescia.
Gli atleti devono attendere fino al comando di “Go!!” prima di partire. Nel caso un atleta parta prima, il sistema ferma la gara e indica una falsa partenza. Alla terza, l'atleta viene escluso dalla gara.

4.3.3.2 La gara

Durante la gara sono visibili le posizioni dei vari atleti in tempo reale. L'atleta sopra il proprio pagaiergometro compare sempre al centro, nella propria corsia, lasciando scomparire a destra chi lo supera e a sinistra chi rimane indietro.

A sinistra, ogni corsia ha indicato:

• Attuale posizione
• Metri percorsi
• Distanza dal primo in classifica

Dopo i primi 10 metri viene indicato il tempo trascorso dall'avvio, questa informazione può essere utile per valutare la progressione iniziale e il tempo di reazione.
Ogni 100 metri viene indicato il tempo attuale nella corsia di appartenenza. Tale valore rappresenta il parziale in gara.

4.3.3.3 La classifica finale

Al termine di una gara viene proposta la classifica di arrivo.
La prima colonna indica la posizione di arrivo.
La seconda il tipo di atleta, reale, a tempo o registrazione.
La terza colonna riporta il tempo di arrivo.
La quarta colonna riporta due dati, uno sopra l'altro. Il primo indica il tempo di reazione allo start, il secondo il distacco dal primo arrivato.
L'ultima colonna riporta il nome dell'atleta reale o la descrizione dell'atleta virtuale.
In questa pagina è presente anche il simbolo della chiave USB, selezionandolo è possibile registrare la propria prestazione. Da notare che ogni atleta può registrare solo la propria gara, non le performance degli altri atleti.

5 Modalità allenatore

Utilizzando una chiave allenatore è possibile accedere alla sezione di configurazione. Dalla pagina principale selezionare l'icona in basso a sinistra. Dopo aver dato conferma viene proposto l'inserimento della password. Inserendo la password associata alla chiave allenatore (definita durante la creazione della stessa) si passa al menù di sistema.

Sono disponibili varie pagine:

• Rete. Configurazione della rete ethernet.
• Meccanica. Supervisione del sistema meccanico e dei sensori.
• PenDrive. Creazione delle chiavette atleta e allenatore.
• Server. Impostazione del server (funzione non disponibile).
• Ora e Data. Impostazione dell'ora e della data del sistema.
• Lingua. Selezione della lingua in uso.

5.1 Impostazioni di rete

L'impostazione di rete permette la configurazione dell'interfaccia ethernet del pagaiergometro. Benché non sia importante nel caso si usi un singolo dispositivo, è fondamentale per la corretta gestione delle gare.
La descrizione delle caratteristiche di una rete ethernet va oltre gli scopi di questo manuale, l'argomento verrà trattato solo brevemente.
Ogni pagaiergometro deve avere un indirizzo di rete diverso, ma devono tutti condividere la stessa maschera e la stessa radice.
Se sulla rete sono presenti altri dispositivi (ad esempio PC) assicurarsi di non duplicare nessun indirizzo. Per semplicità si riporta un esempio di tre pagaiergometri:

Pagaiergometro #1
Indirizzo 192.168.1.4
Maschera 255.255.255.0 24
Gateway 192.168.1.1
DNS
Pagaiergometro #2 192.168.1.1
Indirizzo 192.168.1.5
Maschera 255.255.255.0 24
Gateway 192.168.1.1
DNS 192.168.1.1
Pagaiergometro #3
Indirizzo 192.168.1.6
Maschera 255.255.255.0
Gateway 192.168.1.1
DNS 192.168.1.1

5.2 Stato della macchina

In questa pagina sono riportati i valori letti dai sensori. Non è possibile fare nessuna modifica. Le informazioni fornite sono utili per diagnosticare eventuali problemi.
• RPM. Giri al minuto del volano.
• Hertz. Frequenza di lettura del sensore di velocità.
• Direzione. Ultima bracciata eseguita.
• RFID. Non in uso.
• Velocità. Velocità simulata dal dispositivo.
• Potenza. Potenza erogata dall'atleta.

5.3 Creazione chiavette USB

Questa pagina permette la creazione di una chiave atleta o allenatore.
Ricordarsi di inserire la chiave vuota oltre a quella dell'allenatore usata per accedere a questa pagina.
La prima operazione è impostare il nome del proprietario della chiavetta. Andando sul tasto ok e selezionandolo, è possibileselezionare le lettere del nome. Al termine ruotare la manopola fino a leggere nuovamente ok.
Successivamente si deve selezionare il tipo di chiave: atleta o allenatore. Nel caso di una chiave atleta, non è necessario fare altre operazioni. Confermare con l'icona in basso a destra, attendere ed uscire dalla pagina. Ora la chiave è pronta.
Nel caso si voglia creare una chiave allenatore è necessario indicare anche la password associata. Al termine confermare ed uscire come per la creazione della chiave atleta.
Il campo RFID attualmente non è in uso ed è riservato per futuri sviluppi. Si consiglia di ignorarlo.

5.3.1 Inserimento dell'immagine utente

L'utente può inserire una sua immagine sulla chiavetta. Copiando un file con nome user.png , avrà definito l'immagine associata alla chiavetta e quindi all'atleta. Le caratteristiche dell'immagine devono essere:
Nome user.png
Formato PNG
Dimensioni 100px x 100px
L'immagine definita viene riportata ogni volta che la chiave si inserisce nel pagaiergometro. Durante la gara, l'immagine definita viene riportata per identificare l'atleta nella sua corsia.

5.4 Impostazione server

L'impostazione del server è una funzionalità non implementata e riservata per futuri sviluppi.

Attualmente questo parametro non è in uso e si consiglia di non modificarlo.

5.5 Impostazione di ora e data

Dalla pagina di impostazione ora e data è possibile modificare l'ora e la data del pagaiergometro. Dopo aver impostato il nuovo orario attendere qualche minuto o spegnere e riaccendere il dispositivo per rendere effettive le modifiche.

5.6 Modifica della lingua

In questa pagina è possibile selezionare la lingua del pagaiergometro.
Dopo aver dato conferma è necessario spegnere e riaccendere il dispositivo affinché le modifiche diventino effettive.
Le lingue disponibili sono:

• Italiano
• Inglese

Nuove versioni di firmware potrebbero portare nuove lingue disponibili.

6 Registrazioni su chiavetta USB

Le registrazioni effettuate su chiave USB possono essere viste con un browser che supporti lo standard HTML5. I file sono stati testati con il programma gratuito Firefox. Si consiglia di scaricare l'ultima versione prima di aprire le registrazioni.

6.1 Apertura dell'interfaccia

Per aprire l'interfaccia avviare il browser, selezionare la voce file e apri. Dopo aver inserito la chiavetta USB localizzare il file RiverRunner2.html ed aprirlo.

6.2 Caricamento di un allenamento

In alto a destra sono presenti due icone, una permette di cambiare la lingua dell'interfaccia, l'altra di caricare i dati di un allenamento.
Per caricare un grafico si deve selezionare il file sulla chiavetta  e dare ok.
E' possibile caricare più file per avere sul grafico più allenamenti da analizzare.

6.3 Analisi

Dopo aver caricato uno o più allenamenti è possibile analizzarli.

6.3.1 Pan e zoom

Per muoversi nel grafico tenere premuto il tasto sinistro del mouse muoversi. Il grafico segue l'andamento del puntatore.
È possibile eseguire lo zoom tenendo premuto il tasto destro del mouse e spostando il puntatore. Si evidenzia un rettangolo che rappresenta la nuova area di visione dopo aver lasciato il tasto desto. Per tornare al livello di zoom iniziale fare click con il tasto destro.

6.3.2 Analisi dei grafici

Ogni grafico ha un pannello riassuntivo in basso. Tale pannello può essere minimizzato o nascosto agendo sulle rispettive icone.

Analisi dei colpi

I singoli colpi di ogni allneamento sono visibili sui grafici. È possibile evidenziarli facendo click sul punto di interesse. Il programma esegue automaticamente una media su di un certo numero di colpi precedenti e presenta il grafico risultante a sinistra. L'utente può modificare il numero di colpi variando il contatore presente in basso a destra nella schermata di riferimento.

6.4 Stampa

Selezionano l'icona si apre la finestra di stampa. È possibile indicare quante pagine devono essere stampate. Si può selezionare un valore da 1 a 10. Dopo aver confermato, si aprono altri tab nel browser, tanti quante sono le pagine richieste. Per stampare i grafici usare l'opzionedi stampa del browser in uso.

6.5 Lingua

È possibile modificare la lingua dell'interfaccia. Selezionando il simbolo viene presentata una finestra dove si può indicare quale lingua usare.

7 Aggiornamento firmware

Il firmware è il programma che gestisce il pagaiergometro RiverRunner II.
Le caratteristiche e funzionalità dello strumento sono in continua evoluzione, per fornire sempre le migliori prestazioni in base alle richieste dei nostri clienti. Nel caso sia disponibile una nuova versione del programma è possibile aggiornarlo con una semplice sequenza di operazioni. La versione del firmware è visibile nella pagina di avvio del pagaiergometro.
È assolutamente necessario non spegnere il pagaiergometro durante la fase di aggiornamento, altrimenti il programma potrebbe essere irrimediabilmente corrotto, rendendo inutilizzabile lo strumento.

7.1 Materiale necessario

Per eseguire l'aggiornamento è necessaria una chiave USB vuota. Al suo interno deve essere copiato il file del firmware da aggiornare. Tale file è disponibile presso il fornitore dello strumento. È possibile copiare il file con un qualunque PC.

7 Aggiornamento firmware

1. Chiave USB vuota
2. Firmware aggiornato

7.2 Operazioni per l'aggiornamento

1. Copiare il firmware sulla chiavetta USB.
2. Assicurarsi di aver spento il pagaiergometro.
3. Inserire la chiave USB con l'ultima versione del firmware.
4. Accendere il pagaiergometro.
5. Attendere fino alla comparsa della pagina di avvio e verificare che il numero della versione sia variato.